Zitti e buoni: l’Italia ha vinto l’Eurovision.

Nella serata della finale della 65esima edizione dell’Eurovision song contest, è successo ciò che non accadeva da moltissimi anni. L’Italia  ha vinto. I Måneskin che rappresentavano il nostro paese, hanno fatto breccia nel pubblico con la loro “Zitti e buoni”, brano con cui, ovviamente, hanno vinto anche il festival di Sanremo.

Chi sono i Måneskin? I vincitori del Eurovision sono 4 ragazzi romani, Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso) Thomas Raggi (chitarra) e Ethan Torchio (batteria). La band inizia il suo percorso verso la notorietà nel 2017 con la loro partecipazione alla versione italiana X-Factor, il talent show di fama internazionale, arrivando secondi sotto il tutoraggio di Manuel Agnelli.

Da X-factor in poi, la loro fama e bravura aumenta esponenzialmente, tanto che vincono, con la canzone che poi porteranno e con cui vinceranno l’Eurovision, il Festival di Sanremo. Come sempre i vincitori di Sanremo partecipano anche al concorso internazionale, e così fanno i Måneskin, vincendo.

Quando un artista, o artisti, di una determinata nazione vince, quella nazione ospita la prossima edizione del contest, ne conviene quindi che l’Eurovision Song Contest 2022 sarà tenuto in Italia, portando un po’ di soldi e lavoro, si spera, al paese.

C’è ancora una piccola cosa da raccontare, di questa vittoria tricolore. Seconda classificata è stata la Francia, con la canzone “Voilà” eseguita da Barbara Pravi. Ebbene proprio dalla Francia sono arrivate delle accuse, molto gravi, che vedrebbero il cantante dei Måneskin fare uso di cocaina durante la diretta e, in virtù di questo, si chiedeva la squalifica della band italiana e la consegna del primo posto alla cantante francese.

In realtà come è facile immaginare le accuse erano infondate ed il diretto interessato si è anche sottoposto a dei test antidroga per togliere ogni dubbio, alle accuse.

Valerio De Paolis

Photo by Måneskin – Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=84635682