Un’estate italiana

Se nel 2020 l’Italia è stata tristemente famosa per la situazione pandemica, il 2021, anno in cui si recuperano molte delle attività bloccate dalla pandemia, è stato l’anno in cui l’Italia, ha avuto il suo riscatto, l’anno delle vittorie e delle soddisfazioni italiane.

Si può dire che tutto comincia con la vittoria della 65esima edizione dell’Eurovision Song Contest da parte dei Måneskin, il gruppo rappresentante dell’Italia, che già vinse a Sanremo, con la canzone “Zitti e buoni”. La vittoria dell’Italia è stata purtroppo infangata dalle accuse della squadra francese, finita al secondo posto, che chiedevano di togliere la vittoria al gruppo italiano poiché, così diceva l’accusa, il cantante Damiano, avrebbe fatto uso di droga durante la manifestazione. Le accuse, essendo infondate, caddero e la vittoria dei Måneskin rimase tale.

Successivamente, in luglio, un altro traguardo ha visto la Nazione e la nazionale Italiana come protagonista. Euro 2020, campioni d’Europa!

Anche gli europei, che dovevano essere nel 2020, hanno visto la nazione italiana vittoriosa, analogamente come successe per Eurovision, la vittoria italiana ha destato non poche polemiche da parte della seconda classificata, l’Inghilterra. La seconda classificata, a dire il vero ha peccato un po’ troppo di sicurezza, considerando la coppa già vinta, iconico l’episodio di un ragazzo che si è tatuato la coppa sullo stinco, con lo slogan “it’s coming home” (sta arrivando a casa), slogan che risuonava in tutta la nazione inglese. Dopo la vittoria italiana tale slogan è stato modificato in “it’s coming Rome”. L’Italia si è nuovamente distinta.

Durante la competizione calcistica europea, c’è stato anche Wimbledon, il famoso torneo di Tennis, che dopo moltissimo tempo ha visto un italiano in finale, Matteo Berrettini, che però arriva al secondo posto, un grande risultato comunque.

Passano i giorni e cominciano le Olimpiadi di Tokyo dove l’Italia vince un totale di 40 medaglie, 10 oro, 10 argento e 20 bronzo.

Non abbiamo sicuramente vinto l’olimpiade però abbiamo avuto degli ori molto importanti, come quello di Marcell Jacobs dei 100 metri, primo oro in assoluto per la nostra nazione. Un vero evento per lo sport italiano. Un altro evento è stato quello del doppio oro al salto in alto dato all’italiano Gianmarco Tamberi e dal rappresentante del Qatar Mutaz Essa Barshim. I due atleti, essendo in pareggio, hanno deciso insieme di condividere la medaglia e creare qualcosa mai successa prima.

Ci sarebbero da raccontare tantissimi episodi in cui la nostra nazione si è distinta in Europa e nel mondo, non basterebbe lo spazio per questo articolo. Quello che conta è che dopo la terribile, tremenda, esperienza pandemica del 2020, l’Italia si è fatta vedere per la sua forza di volontà e valore. Possiamo quindi dire che il 2021 è l’anno dell’Italia? Possiamo.

Uno Qualunque

Foto di LouisJos da Pixabay