Sara Kulturhus: Skellefteå ed il suo grande palazzo interamente in legno.

Che la Svezia sia da sempre attenta all’impatto climatico è una delle cose per cui il paese scandinavo è famoso. La kulturhuset di Skellefteå ne è l’ennesima prova.

Prima di parlare del palazzo in se, vale la pena spendere qualche parola per la città che lo ospita. Posta nella provincia di Västerbotten, a nord del Paese, i primi cenni storici di Skellefteå si hanno all’incirca nell’anno 1000, dove si riferiva ad essa come una città abitata principalmente da sami e da finlandesi, provenienti dalla Lapponia. Ai giorni d’oggi, Skellefteå è conosciuta per l’estrazione dei minerali e dell’oro e, non a caso, viene anche nominata città dell’oro, proprio per questo.

La città come detto sopra, ospita il grande edificio, se non il più grande, in legno, la “Sara Kulturhuset”, costruita dallo studio architettonico White Arkitekter, il più grande studio di architetti della Scandinavia. La struttura è principalmente in legno è alta 80 metri, disposti in 20 piani, la parte inferiore, di 4 piani, funge da base per la torre di 16 piani che svetta da essa.  Oltre alla kulturhuset (casa della cultura), è presente nel complesso un hotel.

A giugno 2015, fu fatto un bando per architetti, e vinse il progetto chiamato “Side by Side”, che possiamo ammirare oggi con il nome di Sara Kulturhuset.

Perché questa struttura è tanto importante? Beh presto detto, in un mondo che sta diventando sempre più sensibile all’eco sostenibilità, una struttura in legno, non solo ha un impatto diverso della sua controparte in materiali classici, ma ha anche la funzionalità di contribuire al controllo delle emissioni di CO2.

Il Sara del nome viene dalla scrittrice Sara Lidman, nata nella zona di Skellefteå e morta nel 2004. Scrittrice molto impegnata, soprattutto tra gli anni ´60 e ´70, periodo in cui ha anche avuto una esperienza diretta dell’apartheid in Sud Africa, dove rischiò il carcere per le sue amicizie, fu molto attiva anche contro la guerra in Vietnam e contro l’energia nucleare. Tornata in Svezia, nel suo paese natale, scrisse alcuni romanzi sulla modernizzazione del Norrland.

Se si fosse curiosi di andare a vedere quella che è tra le più imponenti strutture in legno dei nostri tempi, essa si può trovare a kanalgatan 43b, ovviamente a Skellefteå.

Uno Qualunque

Bild av Spisen – Eget arbete, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=109050614