Rotta verso la Stockholms Stadsbibliotek (parte 1)

Oggi si esce, si, si fa una passeggiata, non una passeggiata qualsiasi, ma una di quelle a parole, una passeggiata… letteraria.

Quel che serve è un po’ di immaginazione e voglia di immergersi in quel che si legge.

Avete messo la giacca? Si esce!

La destinazione di oggi è la biblioteca comunale di Stoccolma, la Stockholms Stadsbibliotek, a Sveavagen, peró siccome vogliamo fare una passeggiata partiremo da Gamlastan, la “cittá vecchia”.

Il nostro percorso inizia da Stortorget, abbiamo appena finito di bere qualcosa di buono in uno dei locali che si trovano nella famosa piazza, la luce è tenue, fuori non è una bella giornata, è la classica giornata uggiosa di ottobre, fa freddino, non abbastanza da bardarsi come a gennaio, ma una certa copertura dal freddo ce l’abbiamo addosso. Il locale è molto carino, una musica tranquilla suona dagli altoparlanti, il locale ha delle grosse finestre da dove è possibile scorgere il museo del Nobel, ed i caratteristici palazzi che sono il simbolo di Stortorget, partendo da destra, quello giallo, quello rosso e un po’ più staccato quello verde.

Nonostante il locale sia molto accogliente, dobbiamo uscire, prendiamo le nostre cose, diamo un ultimo sguardo al locale, un locale con un arredo molto caratteristico, tavoli grandi in legno, quadri molto vecchi sulle pareti ed il soffitto a cassettoni, con decorazioni dipinte. Clack! La porta si chiude alle nostre spalle, il freddo entra nelle nostre radici dandoci una spinta a iniziare la nostra camminata.

Da Gamlastan, sarebbe facile andare in metro, si prende la linea verde e si scende a  Rådmansgatan, ma ci va di camminare e così faremo.

Prendiamo la vietta che si insinua nel trittico architettonico di cui parlavamo sopra e ci troviamo, percorrendola tutta, a Munkbroleden, davanti a noi c´è la stazione di Gamlastan della tunnelbana, ma stavolta non la prendiamo, andiamo a piedi.

Decidiamo quindi di avviarci verso destra, camminando possiamo scorgere, sulla sinistra, il ponte di Riddarholm che collega infatti, la zona di Gamlastan con l’isola di Riddarholm, davanti a noi abbiamo invece la riddarhuset, un bel palazzo del 1600, che ci ricorda di svoltare a destra e proseguendo dritti arriviamo Mynt Torget, da cui si può vedere parte del Palazzo Reale, dandogli un´occhiata, svoltiamo a sinistra e proseguiamo per Drottningsgatan… (fine prima parte)

Valerio De Paolis

Foto di Sharon Ang da Pixabay