Påskkärring: Le streghe di Pasqua

Fra qualche giorno è Pasqua, le tradizioni italiane le conosciamo bene, uova di pasqua, colombe etc., ma forse non tutti sanno chi o cosa sia la Påskkärring.

La Påskkärring, che in italiano potremo chiamare “strega di pasqua” è un personaggio del folklore nordico che si manifesta durante, ovviamente, i giorni pasquali.

È tradizione che i bambini, di entrambi i sessi, (anche se i maschi a volte si vestono da “uomo di pasqua” con vestiti in vecchio stile, con cappelli e baffoni) si travestano da Påskkärring, ossia con una gonna molto lunga, un grembiule, uno scialle legato sopra la testa e, spesso, con le guance disegnate con due grossi tondi rossi e puntini neri come lentiggini.

In questa “mise” particolare, i bimbi vanno a bussare alle porte per portare dei piccoli doni e gli auguri pasquali. Di solito, a questi auguri, si risponde dando qualche dolcetto, o piccoli regali, che poi vengono spartiti tra i bambini, un po’ alla maniera di Halloween, senza però il ricatto del “dolcetto o scherzetto”.

Questa tradizione, pare che inizi nel XIX secolo e che agli albori, non fossero solo i bambini a praticarla, ma anche giovani adulti. Con il tempo, rimase una cosa per i pargoli.

La figura della strega che fa gli auguri, e non solo, ci fa facilmente pensare ad una conoscenza del folklore italiano, la Befana. Che ci siano delle correlazioni? Questo non so dirvelo, ma sono abbastanza sicuro che se abitate in Svezia o ci siete stati durante il periodo pasquale, è possibile che abbiate visto queste streghette di Pasqua.

Uno qualunque

Bild av Annelis – Eget arbete, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6508442