Il nuovo direttore si presenta ai lettori

L’assemblea dei soci mi ha nominato direttore del giornale Il Lavoratore. Dopo avere accettato con orgoglio la nomina ho avuto modo di pensare alle origini del nostro giornale.

Il Lavoratore nacque 50 anni fa con il lavoro volontario di alcuni soci dell’associazione S.A.I. e poco dopo divenne il giornale ufficiale della federazione FAIS.

Da circa 40 anni sono attivo nella FAIS, per esempio nel circolo di Solna, che ho fondato, e sono stato socio della SAI. Negli ultimi 12 anni ho ricoperto l’incarico di presidente della Federazione.

Tra i precedenti direttori del giornale ci sono state persone molto competenti come Antonella Dolci, Guido Zeccola e Angelo Tajani e non sarà facile, se non impossibile, essere al loro livello culturale e di esperienza.

Mi auguro che il nostro giornale, unico in lingua italiana in Svezia, possa continuare la sua attività per almeno altri 50 anni.

Da quest’anno il giornale é anche in versione web (www.illavoratore.org), accompagnato dal sito web www.italienaren.org e dalla pagina Facebook FAIS.

Il giornale cartaceo verrà anche in futuro inviato agli abbonati e speriamo di avere nuovi lettori per diffondere sempre più la voce ufficiale degli italiani in Svezia.

Speriamo inoltre, pandemia permettendo, di celebrare il 50:mo anniversario con attività degne del giornale, anche per riprendere la normale attività delle associazioni dopo un lungo periodo di pandemia.

Manlio Palocci