Comunicazione del Patronato Inca Svezia: Certificazione di esistenza in vita 2022

Il patronato Inca Svezia é un’organizzazione non governativa con sede a Stoccolma e costituisce un importante punto di riferimento della comunità italiana svedese da oltre 20 anni. Tra le varie competenze dell’Inca, c’é anche il supporto informativo ai pensionati per la certificazione dell’esistenza in vita, un adempimento necessario a garantire continuità nel godimento del diritto alla pensione.

Il 7 febbraio 2022 comincerà la nuova campagna di raccolta dei certificati di esistenza in vita. Citibank,  la banca che paga la pensione Inps ai residenti all’estero, invierà ai pensionati la modulistica per il certificato, che deve essere vidimato e rispedito entro il mese di giugno 2022.

Per vidimare il certificato, i pensionati hanno DUE possibilitá.

  1. La prima: il pensionato deve recarsi presso gli uffici di Skatteverket o della Cancelleria consolare, dove il modulo per la certificazione verrà firmato dal pensionato e poi timbrato e controfirmato dall’impiegato addetto alla certificazione. Il pensionato dovrà quindi – utilizzando la busta precompilata in dotazione dopo averla affrancata – rispedire a Citibank per posta ordinaria
  2. il certificato originale vidimato;
  3. una fotocopia di un documento di identitá valido (passaporto o carta d’identità, patente).

ATTENZIONE: Questa opzione è da seguire solo se vi sono le necessarie condizioni di sicurezza in relazione all’emergenza Covid-19 (per informazioni, consultare il link: https://www.folkhalsomyndigheten.se/smittskydd-beredskap/utbrott/aktuella-utbrott/covid-19/skydda-dig-och-andra/skydda-dig-sjalv-och-andra-rekommendationer-om-covid-19/).

  • La seconda: il pensionato che per ragioni varie non puó recarsi di persona presso gli uffici di Skatteverket o della Cancelleria consolare, puó inviare per posta alla Cancelleria consolare la seguente documentazione:
  • il modulo ricevuto da Citibank;
  • un personbevis in svedese (”Utdrag om folkbokföringsuppgifter”), timbrato e firmato dal funzionario di Skatteverket. Il certificato dev’essere recente (non più vecchio di una settimana);
  • una fotocopia del documento di identità valido (passaporto o carta d’identità italiani per coloro i quali posseggono la cittadinanza italiana) su cui sia visibile la firma del titolare;
  • una busta preaffrancata e precompilata con l’indirizzo del pensionato.

Una volta ricevuto il certificato vidimato dalla cancelleria consolare, lo stesso deve essere spedito a Citibank secondo le istruzioni di cui al punto 1.

Nel caso in cui il certificato non sia rispedito a Citibank entro giugno 2022, il pagamento della rata di luglio 2022 non verrà sospeso ma sarà reso disponibile in contanti presso le agenzie Western Union. Solo in caso di mancata riscossione personale della pensione presso Western Union o di mancato invio del certificato di esistenza in vita entro il 19 luglio 2022, il pagamento della pensione sarà sospeso dalla banca a partire dalla successiva rata di agosto 2022.

Si raccomanda di conservare una copia del certificato vidimato.

Vi preghiamo di leggere attentamente questo comunicato e – solo nel caso in cui ci siano aspetti poco chiari – di telefonare al patronato. Le nostre linee sono infatti al momento sovraccariche.

Vi ricordiamo che, per ricevere supporto, potete anche contattare il servizio clienti Citibank (lingue parlate: italiano e inglese) al numero +39 02 69430693 o all’indirizzo email inps.pensionati@citi.com. Ulteriori informazioni presso il link:https://www.citibank.com/tts/sa/inps/index.html

Foto: by Pixabay
Url foto: https://pixabay.com/it/photos/donna-all-interno-le-persone-3188744/